Stanno tutti bene 2021

Mar, 07/13/2021

Eventi
Estate

Dalle vigne le parole per ripartire che fanno bene al cuore

C’è posto anche per i libri a Stanno tutti bene, il festival culturale che dal 4 all’8 agosto torna a Gragnano (sulle colline di Capannori, Lucca) con la sua “formula magica” capace di fondere musica di grandi artisti nazionali e internazionali, teatro, cibo e vino di qualità. Un festival che l’estate scorsa ha saputo richiamare tra le vigne della Tenuta Lenzini migliaia di persone, di tutte le età, e che in questa seconda edizione vuole andare alla ricerca delle parole che fanno stare bene, grazie alla presenza di alcuni interessanti autori.

Lo spazio letterario, curato dal giornalista e scrittore fiorentino Paolo Ciampi, si apre mercoledì 4 agosto alle 18:00 con la musica di Timba Cuban e alle 21:00 con una riflessione sulle ragioni del cuore e lo fa partendo dal libro di Alessandra Cotoloni “Taxi Milano 25” (ed. San Paolo, 2021), che racconta la splendida storia – piena di dolcezza, generosità e forza - di Caterina Bellandi, la tassista di Firenze divenuta famosa per il servizio di trasporto gratuito riservato ai bimbi malati dell’Ospedale Meyer e alle loro famiglie.

Si prosegue giovedì 5 agosto, alle 18:00 la musica di Folcast // Sinfonico Honolulu e dopo cena “I racconti del ritorno” (Feltrinelli) di Alessandro Vanoli che parlerà del ritorno e, in particolare, del ritorno a se stessi, azione che da sempre racchiude il senso di ogni viaggio, da Ulisse a Dante, da Napoleone a Evita Perón fino a David Bowie.

Tornare da un viaggio, ma anche ripartire, parola chiave dopo l’esperienza personale e collettiva imposta dalla pandemia. Di ripartenze, dopo la Musica Nuda, alle 18:00 si parlerà venerdì 6 agosto con Andrea Bocconi - scrittore, psicoterapeuta e docente della Scuola del viaggio - autore del libro “Io, altrove” (Ediciclo).

Sabato 7 agosto la musica di Airportman // Byenow, alle 18:00 e alle 21:00 tre ospiti e tre libri per stare bene ritrovando storie e luoghi. Arrivano al festival Tito Barbini con “Il fabbricante di giocattoli” (Arkadia), Alessandro Gianetti con “La ragazza andalusa” (Arkadia) e lo stesso Paolo Ciampi con “Tre uomini a piedi” (Ediciclo). I tre autori, tra i più raffinati e seguiti a livello nazionale nella narrazione dei luoghi e delle loro storie, accompagneranno il pubblico in un viaggio dall’Argentina alla Spagna, dalla Polonia alla Via degli Dei, sull’Appennino tosco-emiliano. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Erodoto108, rivista di viaggi, luoghi, persone.

Infine, domenica 8 agosto, chiude il festival la musica di Daniele Silvestri e poi tutti i benefici dello stare all’aria aperta con “Il giro d’Italia in 70 picnic” curato da Silvia Ceriegi e “Tre” di Giuseppe Leo Leonelli, due volumi editi da I libri di Mompracem.

L’ingresso è gratuito ma il numero di persone ammesso ogni sera è contingentato per rispettare la normativa Covid.
Per assicurarsi l’accesso alle serate è possibile partecipare al crowdfunding a sostegno del festival Stanno Tutti Bene, promosso dagli organizzatori - l’associazione Lillero, insieme a Salamini e Tenuta Lenzini - sulla piattaforma Eppela.

Per informazioni: https://bit.ly/2TXZMzx

 

stanno tutti bene festival alle tenute lenzini di capannori