il Museo del castagno

Lun, 11/02/2015

Montagna

Museo del Castagno

Il Museo del Castagno è stato allestito da alcuni volontari per testimoniare l´importanza che il castagno ha avuto nella zona della Valle di Roggio. La coltura del castagno è infatti documentata in questa zona sin dall´alto medioevo: nel 1985 è stata ritrovata una pergamena dell’ 828 che testimonia la coltivazione del castagno per scopi alimentari a Colognora.


Un paziente lavoro di ricerca e di restauro ha consentito il recupero di pezzi che già dal 1979 erano stati raccolti ed esposti in una mostra temporanea, nei locali concessi dalla parrocchia.
Il museo è organizzato in due sezioni. Una sull’utilizzo del legno del castagno in varie epoche (falegnameria, bigonce, ceste, il bosco, il tannino, il carbone e suo utilizzo ecc. ecc.).
L’altra sezione è dedicata alla coltivazione del castagno per l’alimentazione: sono esposti i vari attrezzi per l’innesto del castagno, la potatura, la raccolta, l’essiccazione, la “battitura”, la molitura, la conservazione, la cucina.
Nei pressi del Museo è stato realizzato un percorso nel bosco “il sentiero del castagno”, con cartelli informativi, che porta ad una zona dove sono state impiantate delle varietà di castagni da salvaguardare.


Recentemente il museo si è arricchito con una sala didattica, unica nel settore, dove si trovano informazioni sulle varietà di castagni, sui castagni più grossi in Lucchesia e in Italia, sulle malattie del castagno e sul valore nutrizionale della farina di castagne. Nella sala c’è una nutrita biblioteca tematica.
La sala è stata realizzata in collaborazione con Docenti dell’Università di Firenze, dell’Istituto Superiore S. Anna di Pisa, con il Corpo Forestale dello Stato, con L’ASL 2 di Lucca e con l’Istituto di ricerca forestale e documentazione sul castagno IRF.

Museo del Castagno
curatore Angelo Frati
Via Fratta, Colognora di Pescaglia, Pescaglia
www.museodelcastagno.it
Tel. 0583 358159 - info@museo-del-castagno.it

Il museo è aperto nel periodo estivo tutti i giorni festivi dalle 15:00 alle 18:00.
In altri giorni su prenotazione, telefonando a:
Angelo Frati Cell: +39 328 5722956 – +39 0583 954465
Roberto Frati: +39 0583 358004
o inviando una richiesta a frati.lucca@tin.it